E’ MORTO VITTORIO FOLCO, IL SINDACO GENTILUOMO

 ANNA RITA ZULLA|S. Angelo d’Alife.Sono tanti i messaggi di vicinanza e di ricordo dell’ex sindaco di S.Angelo d’Alife Vittorio Folco, anche ex Sottoufficiale della Marina Militare, morto nella giornata di ieri 8 Aprile.

Legatissimo alla sua terra e a questo piccolo paesino dove Vittorio  ha trascorso quasi tutta la sua esistenza terrena, soprattutto gli anni dopo la pensione.Per S. Angelo e per i santangiolesi infatti Vittorio Folco si è dato molto, specie durante il suo mandato di primo cittadino, offrendo tempo ed attenzione, passione e disponibilità, sempre con un pacato spirito cristiano che lo contraddistingueva.

Una vita felice, serena e circondata dall’affetto di tanti amici e familiari , segnata però, all’improvviso,  da un grave lutto quale quello della giovane figlia Rosa alla quale, Vittorio, padre amorevole, era molto legato.

Un dolore che però è riuscito a superare aumentando la sua fede in Dio e la sua devozione alla Vergine Maria che pregava e a Cui si affidava con fiducia. Una cappellina della Madonna posta in cima alla strada che conduce al cimitero di S.Angelo, è stata proprio restaurata grazie al suo contributo, con una immancabile dedica alla cara figlia .

L’ex sindaco ha combattuto con una malattia per vari anni, alternando fasi di ripresa a fasi più difficili dovute ai medicinali e alle trasferte in ospedale che debilitavano il suo fisico che comunque è sempre rimasto forte e propositivo.

Questa positività ed abbandono alla volontà di Dio , lo ha aiutato molto riuscendo a vivere tutto con pazienza ed accettazione. La notizia della sua scomparsa arriva in ogni caso inaspettata per quanti lo conoscevano; certo una vita lunga e ricca la sua, 80 anni durante i quali tante sono le persone che da lui hanno ricevuto consigli ed aiuti.

L’affetto e la vicinanza si nota dalle frasi che i concittadini stanno continuando a dedicargli sulla sua pagina fb correlate da foto che lo ritraggono sorridente.

Il momento del distacco dalla terra per il Cielo rimane ogni volta difficile da accettare, specie per i familiari che vivranno un vuoto, una perdita sensibile oltre che fisica. Ma animati dalla speranza che questa non è una morte ma un viaggio per la Patria Celeste,  la fine di una vita terrena certo ma  l’inizio di una esistenza eternamente felice con destinazione Paradiso, ecco questo animerà il cuore e lo spirito della moglie, della sorella, dei fratelli ai quali va la vicinanza e l’abbraccio.

Al caro Vittorio invece la preghiera di intercedere dal Cielo per tutti, auspicando per lui l’incontro certo con quel Dio che lo ha amato e continuerà ad amarlo nell’eternità.La celebrazione liturgica in memoria, sarà celebrata lunedì mattina alle ore 10.30 nella Chiesa del paese.

 

 

About Redazione (12763 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: