“DEFIBRILLATION DAY”, IN PIAZZA AD AILANO IL PROSSIMO 14 MAGGIO

Sabato 14 maggio 2022 si svolgerà in tutta Italia il “Defibrillation Day”, la giornata nazionale per sensibilizzare alla defibrillazione precoce con prove pratiche dimostrative nelle strade e nelle piazze italiane, sull’Alto Casertano si terrà ad Ailano dalle ore 8,30 alle ore 12,30, con il patrocinio del Comune  di Ailano e dell’Associazione Il Faro ADV con il contributo organizzativo e formativo Associazione Onlus Matese Vita Centro di Formazione di IRC Comunità. La giornata valorizza la Legge n. 116 del 4 Agosto 2021, che promuove la progressiva diffusione e l’utilizzazione dei  defibrillatori semiautomatici e automatici esterni (DAE).Ovviamente si spera nella presenza massiccia  dei cittadini dell’alto casertano

IL PRESIDENTE ANPAS PREGLIASCO:” UNA COMUNITA’ CARDIOPROTETTA E’ UNA COMUNITA’ PIU’ SICURA”

Dalla formazione alla cittadinanza al costante impegno presso le istituzioni nazionali e locali sulle malattie cardiovascolari – dice il presidente Anpas Fabrizio Pregliasco – come Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze sappiamo che la conoscenza delle manovre salvavita è fondamentale e per questo siamo pronti con i nostri centomila volontari e volontarie a essere agenti contaminanti nella prevenzione. Una comunità cardioprotetta è una comunità più sicura. Iniziative come la divulgazione delle manovre sull’uso del defibrillatore sono un elemento di civiltà”.

GLI OBIETTIVI DELLA GIORNATA

L’obiettivo dell’evento è quello di far avvicinare tutta la popolazione all’utilizzo del Defibrillatore (DAE) facendo comprendere l’estrema semplicità di utilizzo. Si tratta di dimostrazioni di utilizzo del DAE, dove spiegheremo che non c’è alcun “Pericolo”, che non si deve avere “Paura” e che usandolo abbiamo la “Possibilità” di salvare una vita:  LE “ tre P” importanti che saranno il messaggio chiave della giornata. “ 3 mosse per salvare una vita”.

 COSA PREVEDE LA GIORATA IN TRE MOSSE. LO SPIEGA IL DIRETTORE DEL CORSO DOMENICO TARTAGLIA

“Il momento informativo -dice il direttore – avviene in modo assistito dai formatori/istruttori/facilitatori che, molto semplicemente faranno eseguire la sequenza ai partecipanti: Ogni persona dovrà provare a:

1) Chiamare e scuotere il paziente, se non risponde chiamare il 112/118;

2) Cercare o fare cercare un DAE anche con aiuto dell’operatore 112/118;

3) Applicare il DAE posizionando gli elettrodi adesivi sul manichino e seguire le istruzioni vocali.”

 

About Redazione (12711 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: