fbpx

MATESE, STRATEGIE DELLE AREE INTERNE, IL DELEGATO DELLA MINISTRA CARFAGNA HA INCONTRATO GLI AMMINISTRATORI

ASCOLTA L'ARTICOLO

Piedimonte Matese. Le strategie delle aree interne, sul tappeto di un importante incontro-dibattito che si è svolto ieri a Piedimonte Matese, nel corso del quale è intervenuto  anche Domenico Gambacorta, Consigliere per la Strategia Nazionale Aree Interne, delegato della ministra del Sud Mara Carfagna che ha fatto il punto sulla strategia nazionale. Presenti, diversi amministratori locali in rappresentanza di vari comuni dell’alto casertano. Le vice sindaco del comune di Piedimonte Matese Bernarda de Girolamo ha fatto gli onori di casa e ha portato i saluti del Sindaco della città. Nel breve dibattito è intervenuto il Presidente dell’Associazione “Matese in Movimento” Angelo Milo che ha ringraziato Gambacorta per il supporto finora dato all’iter di riconoscimento della nostra zona come Area Pilota nella Strategia Nazionale Aree Interne e per averci anticipato che il prossimo 15 giugno è stata convocata la Commissione ministeriale che decreterà ufficialmente il riconoscimento.Inoltre Milo ha auspicato che a breve i Sindaci dei Comuni capofila Piedimonte e Valle Agricola avviino la fase operativa per la stesura del documento di orientamento strategico propedeutico all’Accordo di Programma Quadro che si dovrà porre in essere una volta ricevuto il riconoscimento.Un incontro da definirsi piu’ che produttivo perché alla fine  ha dato a tutti i presenti la possibilità di attingere notizie importanti che  arrivano direttamente dal Ministero con le quali confrontarsi e potersi meglio muovere strategicamente.A breve, saranno individuate 43 nuove aree e a ciascuna saranno assegnati 4 ml . Accolto per la Campania il dossier Alto Matese che mira a misurare la qualità dei servizi ai cittadini e le opportunità economiche in questi territori a rischio di emarginalizzazione.  “Ai  72 ambiti già formalizzati in tutta Italia –ha detto Gambacorta- a breve se ne aggiungeranno altri 43. Dopo un eccesso di poesia è ora il momento di passare ad una prosa più concreta. Adesso, la sfida più grande è far partire i progetti – afferma deciso  il Consigliere per la Strategia Nazionale-. Sono identificate come aree interne, quei territori marginalizzati e lontani dai servizi essenziali quali la scuola, la sanità  e soprattutto la mobilità.La Strategia Nazionale per lo sviluppo delle aree interne –dice – ha proprio lo scopo di ridurre i divari esistenti con le aree costiere”.  Inoltre,  Gambacorta ha anche illustrato il bando destinato alle aree interne, appunto, che mette a disposizione 500 milioni di euro di cui il 40% destinato alle regioni del mezzogiorno.L’ augurio è  che  tutti i comuni del Sud, possano concorrere con progetti di qualità, ad una percentuale più elevata anche arrivando al 50 %, in modo da mettere in campo sia servizi nel  settore del sociale, dello sport, della cultura  sia per il completamento di strutture rimaste a metà dell’opera e che vanno decisamente completate”. (Sopra nella foto Gambacorta,sotto il presidente di Matese in movimento Angelo Milo, sotto la mappa delle cosiddette aree interne).

 

 

 

About Redazione (14109 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: