ALVIGNANO, GLI ALUNNI DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO PROTAGONISTI DI DUE MOBILITY WEEK DI SCAMBI CULTURALI IN TURCHIA E GRECIA

Clara Riccio|Alvignano. Entusiasti e consapevoli di aver vissuto un’esperienza unica diventando un po’ più cittadini d’Europa e del mondo, gli studenti protagonisti delle Mobility Week messe in campo dall’Istituto Comprensivo di Alvignano, retto dalla Dirigente, Aida Cortese. Dopo lo stop forzato di due anni, dovuto alla pandemia, il mese di maggio ha visto la ripresa delle attività di mobilità e la concreta realizzazione di scambi culturali, programmati nell’ambito del progetto Erasmus+, con due viaggi all’estero, in Turchia e in Grecia, a cui hanno partecipato gli alunni coinvolti nel progetto dei tre plessi della Scuola Secondaria di Primo Grado di Alvignano, Dragoni, Baia e Latina. Un’opportunità per gli alunni di accrescere il proprio bagaglio linguistico e di ampliare i propri orizzonti culturali, attraverso il confronto di usi, tradizioni, e visione del mondo tra collettività diverse e lontane sia per collocazione che per storia. Dall’8 al 14 maggio un primo gruppo di studenti è partito per la Turchia, accompagnato dalla professoressa Anna Rita Gianfrancesco, coordinatrice del progetto “Eat Right, Move Right, Feel Right”, e dai docenti Giuliana Doti e Giovanni Valerio De Cristofano. Studenti e docenti sono stati accolti dai loro colleghi della “Gazi Secondary School” di Kirikkale, a pochi chilometri da Ankara, con musica e balli tipici; hanno avuto modo di immergersi nella cultura turca, esplorando luoghi particolari, come la Cappadocia, una magica regione con villaggi scavati nelle colline e labirintiche città sotterranee. Intensa settimana di scambi culturali anche quella dal 23 al 27 maggio, che ha visto la partenza per la Grecia di un secondo gruppo di studenti, accompagnato dalla coordinatrice del progetto “Game On to Create Healthy Habits and Promote Wellbeing”, la vicepreside Anna Pia Mastrangelo, e dalle docenti Eliana Palumbo, referente del progetto EcoSchools e Rosa De Marco Ragozzino, che ha curato la preparazione ginnico-sportiva del team italiano. Studenti e docenti sono stati avvolti dalla calorosa accoglienza greca e immersi nella cultura ellenica con visite dei siti più rappresentativi della civiltà classica: l’Acropoli di Atene, la suggestiva città di Delfi, lo stadio Kallimarmoro, sede dei primi Giochi Olimpici moderni del 1896. Gli alunni hanno assistito a lezioni e rappresentazioni teatrali nella scuola ospitante di Nea Ionia di Atene, hanno partecipato a competizioni sportive e giochi culturali, insieme a studenti della Grecia, Turchia, Finlandia, Lituania e Nord Macedonia, in un continuo scambio di tradizioni e culture diverse, fonte di arricchimento reciproco. Prossimo appuntamento, a fine settembre, vedrà l’Italia Paese ospitante per continuare questa magnifica avventura di apertura al mondo.

About Redazione (12957 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: