PIEDIMONTE MATESE, NESSUN SALUTO FRA SAN MARCELLINO E L’IMMACOLATA, LE RAGIONI DELLA PARROCCHIA DI A. G. P.

Emiddio Bianchi. Piedimonte Matese. Non c’è stato, come avevamo anticipato in seguito alle proteste dei parrocchiani della Vallata, il simbolico saluto di San Marcellino alla Madonna nel corso della processione della festa patronale. In una nota ufficiale di A. G. P. fatta pervenire alla nostra redazione, peraltro garbata anche se velata da un evitabile sarcasmo, la Parrocchia ha tentato di spiegarne le motivazioni, andandosela a prendere con chi racconta le cose da una posizione al di sopra delle parti e non con totalità dei propri fedeli che non hanno capito il gesto di non far salutare le statue del  Patrono della città con la Madonna, cosa non secolare (come sottolineato nella nota) ma solo di qualche anno in meno. Il “chi non sa non parli”, quindi, invitandoci a riflettere prima di aprire bocca al fine di scatenare il chiacchiericcio, la Parrocchia lo dovrebbe indirizzare non a noi, umili cronisti anche di controversie religiose che andrebbero evitate, ma ai propri parrocchiani, che in decine, per essere modesti, hanno espresso il loro dissenso sui social, approvando il nostro articolo e prendendola con chi aveva preso la impopolare decisione. E poi, non ci si venga a dire che il cosiddetto inchino, pardon saluto, alla Madonna “si avvicina periolosamente a pratiche e contesti di tipo MAFIOSO. Ci consenta, chi ci ha definiti non conoscitori della storia, ma a noi sembra un tantino esagerato, anche perché lei sta definendo tali tutti i suoi discepoli. A noi, infatti, non ce ne può fregare più di tanto. Una volta, quando regnava l’analfabetismo e le immagini religiose venivano prese in considerazione più che ai tempi attuali, i nostri antenati amavano rifugiarsi nelle tradizioni. Anche quella di far salutare due simboli di Piedimonte. Per il resto, auguriamo anche a chi ha scritto la nota definita ufficiale, una serena giornata e un buon lavoro, cercando di riportare nell’ovile, come ha da sempre fatto, le pecorelle smarrite e non polemizzando con chi tenta di fare, al di sopra delle parti, il proprio diritto di cronaca.

 

About Emiddio Bianchi (4241 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: