ANCHOR, LUNEDÌ 6 LA PRESENTAZIONE DEI RISULTATI DEL PROGETTO DI COOPERAZIONE TRANSNAZIONALE TRA ITALIA E POLONIA

Il Gal Alto Casertano ospiterà i rappresentanti dei Gal della Mazovia per il workshop conclusivo sullo scambio di esperienze e competenze su modelli e tecniche di archiviazione sociale. Workshop finale per il progetto di cooperazione transazione Anchor che ha coinvolto Italia e Polonia in uno scambio di best practices sull’archiviazione sociale.

In occasione del loro arrivo nell’Alto Casertano ospiti dell’omonimo Gruppo di Azione Locale, i rappresentanti dei Gal della Mazovia, la regione della capitale polacca Varsavia, parteciperanno alla conferenza che chiuderà le attività realizzate nell’ambito dell’idea progettuale “Anchor – The Future of Heritage”, partorita nel 2019 e realizzata nell’ultimo triennio sull’asse Italia-Polonia, tra visite reciproche in Mazovia e nell’Alto Casertano, scambi di know-kow, confronti di esperienze e racconti di vita e di storia vissuta dalla seconda guerra mondiale ad oggi.Un’opera importante di archiviazione sociale, i cui risultati saranno presentati lunedì 6 giugno, con inizio alle ore 18,00, presso la sede dell’associazione storica del Medio Volturno, che ha sede a Piedimonte Matese, alla presenza dei Gal interessati, l’Alto Casertano per l’Italia e Razem na Piaskowcu, Lokalna Grupa Działania Zalew Zegrzyński, Aktywni Razem w 12 Gminach e Lgd Wspólny Trakt per la Polonia, i cui rappresentanti, ospitati in un’azienda agrituristica di San Potito Sannitico, lunedì mattina saranno impegnati nella visita al santuario di Santa Maria Occorrevole, che sovrasta il capoluogo matesino, a, a seguire, in un incontro nella nuova sede del Gal in viale dei Pioppi, 16.Il programma pomeridiano prevede la visita al Museo delle Macchine Agricole di San Potito Sannitico, quindi, l’accoglienza nel centro storico di Piedimonte Matese con il saluto di benvenuto del presidente, Manuel Lombardi, e del coordinatore del Gal Alto Casertano, Pietro Andrea Cappella, del presidente dell’associazione Storica del Medio Volturno, Pasquale Simonelli, del sindaco della città, Vittorio Civitillo, dei presidenti delle Comunità Montane del Matese, Michele Caporaso, e di Monte Santa Croce, Franco Lepore, alla presenza dei sindaci dei 48 comuni, delle Pro loco e delle associazioni dell’Alto Casertano.Seguirà la proiezione del docufilm sulla seconda guerra mondiale, con tanto di interviste e racconti dei testimoni ancora viventi della pagina di storia più brutta del XX secolo, realizzato da giovani studenti del territorio, grazie anche allo scambio di esperienze e modalità di archiviazione sociale tra Italia e Polonia; non mancheranno i contributi dei testimonial del progetto Anchor tra luoghi, esempi e tecniche di raccolta e di conservazione degli avvenimenti storici e delle esperienze umane vissute dalle popolazioni delle aree interne dell’Alto Casertano e della Mazovia, con un gruppo di ragazzi italiani e polacchi impegnati a creare un’àncora per il futuro delle giovani generazioni, in un viaggio tra conoscenza e confronto tra varie tappe e lo scambio di esperienze e modalità di archiviazione sociale tra Italia e Polonia.Martedì 7, la delegazione di Gal polacchi si recherà a Capranica e Prenestino per la visita al santuario della Madonna delle Grazie della Mentorella, il primo santuario visitato da San Giovanni Paolo II dopo la sua elezione a Pontefice, e un incontro con la dirigenza del Gal Terre di Pregio.

 

About Redazione (12982 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: