GIOIA SANNITICA, DOPODOMANI IL VOLO DELLA STREGA. GIRFATTI : ”BEN VENGANO QUESTI EVENTI, VEICOLO DI CONOSCENZA DEL TERRITORIO”

Gioia Sannitica.“Ben vengano questi eventi, veicolo di conoscenza del territorio. Nei mesi scorsi abbiamo invitato tutte le amministrazioni comunali a comunicare gli eventi in cantiere per ogni singolo Comune in modo da fare un calendario unico. Ottima è stata la risposta di Capriati A Volturno e di Gioia Sannitica. Questo evento, in particolar modo, mette a sistema in modo egregio l’arte, la cultura, i miti, la tradizione e la gastronomia di Gioia Sannitica attraverso la valorizzazione dell’ormai famoso Castello Normanno”. Ha dichiarato Vincenzo Girfatti, presidente del Parco Regionale del Matese, che interverrà ad un convegno sul tema sabato 25 giugno alle ore 10:30 presso la Grotta di San Michele (nella foto) a Curti (frazione di Gioia Sannitica). “Via Micaelitica: il culto di San Michele Arcangelo a Gioia Sannitica attraverso le iconografie della grotta di Curti”. Questo sarà il titolo dell’incontro dibattito a cui interverranno anche il sindaco di Gioia Sannitica, Giuseppe Gaetano; il parroco dell’unità parrocchiale di Gioia Sannitica, Curti – Criscia, Caselle – Auduni, Don Valentino Simone; l’assessore alla cultura del Comune di Gioia Sannitica, Pina Pascale e il presidente della Comunità Montana del Matese, Michele Caporaso. A seguire la dott.ssa Alessandra M.Artuso illustrerà lo studio “Le iconografie della grotta di Curti” a cura del prof. Sandrino Luigi Marra. In programma per le ore 19:00, poi, nella frazione Caselle ci sarà un momento di convivialità; l’apertura della mostra dell’artista gioiese Silvano D’orsi; l’intrattenimento musicale a cura del gruppo “I Vico” e si alzerà in volo una suggestiva mongolfiera che permetterà a tutti i presenti di ammirare l’intera vallata alifana dall’alto, oltre che la bellissima Gioia Sannitica.

About Redazione (12965 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: