fbpx

VIDEO|ALVIGNANO, DRAGONI: RITORNA, DOPO IL COVID, LA TRADIZIONALE PROCESSIONE DI S. FERDINANDO

Giuseppe Terminiello|Alvignano. All’alba di oggi, 27 Giugno 2022 Alvignano si è risvegliata al suono gioioso delle campane che hanno annunciato la solennità del Santo Patrono Ferdinando d’Aragona, protettore locale di origine spagnola. Hanno suonato a distesa, come stimolo alla vita dopo due anni di pandemia, le campane della Chiesa di San Sebastiano M., dove sono custoditi il busto ligneo e i resti mortali del Santo Patrono. Ricorrenza e devozione al Santo un po’ diverse dalle altre: inizia, con il buio dalla notte (ore 4:00), dalla chiesa madre per snodarsi in processione  verso la Basilica Paleocristiana di Santa Maria di Cubulteria (poi dedicata a San Ferdinando d’Aragona), dove ora è collocato il cimitero, per poi attendere i fedeli di Dragoni che, pur camminando per strade diverse, si ritrovano nello stesso luogo per festeggiare e acclamare lo stesso patrono in quel luogo che fu un tempo sede della sua sepoltura. Si prosegue poi con la Celebrazione comunitaria presieduta dai Rev. Don. Francesco, V. Don Alessandro O., Don Emilio M., Don Antonio di L., Don Massimiliano G. Don Davide O. Al termine della santa messa i fedeli di Dragoni ripartono dal cimitero per ritornare con la propria statua presso la chiesa madre dell’Annunziata di Dragoni sciogliendo l’assemblea, mentre i fedeli di Alvignano sciolgono l’assemblea presso il cimitero lasciando il busto del Santo presso la basilica per poi riprenderlo la sera stessa per ricondurlo in processione di nuovo presso la chiesa madre di San Sebastiano M. Momenti di silenzio alternati a canti antichi e preghiere squarciano il silenzio della notte e accompagnano il Santo presso la chiesa per poi concludere con la celebrazione della Santa Messa presieduta da Mons. Giacomo Cirulli, vescovo diocesano. Presente alla manifestazione di stasera  anche il neo Sindaco A. Di Costanzo e la sua amministrazione, minoranza compresa.

About Redazione (13297 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: