fbpx

RUBRICHE- DON ANTONIO CI PARLA DI GESÙ NEL BRANO EVANGELICO

Carissimi lettori, oggi, Gesù nel brano evangelico, come ai settantadue discepoli, ci invia ad essere missionari in questo mondo. Per questo vi invito a riflettere, tenendo in considerazione due punti. Il primo punto è: Da dove nasce una tale missione? Il secondo punto è : Per chi è questa missione? Iniziamo dal primo punto: Da dove nasce una tale missione? La radice di questa missione è trinitaria , perché parte dal cuore del Padre che manifesta una premura fedele e totale per il suo campo, per la sua messe che è l’umanità. E proprio perché ha cura del suo popolo e non lo abbandona, come pecore senza pastore, invia suo Figlio, portatore dello Spirito Santo. E come la vita trinitaria è missionaria, così la nostra vita cristiana è trinitaria. Abbiamo visto da dove nasce questa missione, passiamo adesso al secondo punto. Vogliamo vedere per chi è questa missione? È per tutti e per ogni comunità. Ma non può essere lasciata all’improvvisazione, perché abbiamo delle istruzioni che ci guidano e uno stile di vita che ci contraddistingue. Quali sono queste istruzioni? Sono le stesse che Gesù dà ai suoi settantadue discepoli, anche se noi operiamo oggi, anche se noi ci troviamo di fronte alle situazioni molto più difficili e più intrigate. Quali sono queste istruzioni? Innanzitutto dice Gesù:”Non portate bisacce”. Che cosa significa? Significa che non dobbiamo essere ingombri di ricchezze. Poi Gesù dice ancora:”Non salutate nessuno lungo la strada, non nel senso di scortesia, ma nel senso che non dobbiamo perderci in chiacchiere inutili e oziose, ma dobbiamo andare al cuore del messaggio, al cuore delle attese. Dobbiamo avere attenzione per coloro che sono nel bisogno, dobbiamo aver cura per i malati. Dobbiamo avere il coraggio di essere agnelli in mezzo ai lupi. Cioè dobbiamo avere il coraggio di essere portatori di pace e diffusori della non violenza. In questo contesto preghiamo per la pace nel mondo e in particolare perché finisca la guerra in Ucraina e regni la pace. Chiediamo al Signore il coraggio apostolico e la libertà profetica, perché entrambi sono suoi doni, perché entrambi sono necessari e indispensabili per svolgere la nostra evangelizzazione e per realizzare la nostra missione. E ci auguriamo che questo messaggio, partendo dall’Alto Casertano, possa raggiungere quante più famiglie. Buona e Santa Domenica! Don Antonio Nacca
About Redazione (13278 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: