fbpx

ALVIGNANELLO|RUVIANO, “TRADIZIONI, MUSICA, SAPORI”: UN VIAGGIO TRA NATURA E STORIA DEL TERRITORIO  

Clara Riccio. Tutto pronto per l’evento culturale “Tradizioni, Musica, Sapori” che si terrà nei giorni 13, 16 e 17 luglio ad Alvignanello, frazione del comune di Ruviano, guidato dal sindaco Angelo Coppola. La manifestazione, organizzata dalla Pro Loco Raiano, presieduta dal Col. Pasquale Di Meo, con il patrocinio del comune di Ruviano, della Regione Campania, dell’UNPLI e dalla fattiva collaborazione delle Associazioni del territorio, si prefigge, in primis, di sensibilizzare le autorità locali, provinciali e regionali, a fare sistema per salvare le aree interne attraverso un entusiasmante viaggio nelle tradizioni, musica e sapori del territorio del Medio Volturno. Il programma prevede un vero tuffo nel mondo rurale, a cominciare dalla mietitura del grano, che avrà luogo mercoledì 13 con la presenza delle scuole del paese; si entrerà poi nel vivo dell’evento sabato 16, con un percorso collocato nell’ambito della Fiera della Maddalena caiatina; a partire dalle ore 16:00, si potranno visitare i borghi medievali di Ruviano, Alvignanello e le sue cantine storiche, e si avrà la possibilità di navigare, con l’aiuto di esperti, il fiume Volturno con il nuovo lontro (tipica imbarcazione fluviale dalla prua rialzata), costruito sulla base di quello antico e che sarà inaugurato alla presenza dei sindaci dei paesi limitrofi. Fil rouge dell’evento è proprio il fiume Volturno, vero collante delle aree interne del territorio campano, quel fiume che un tempo era navigabile e considerato fonte di ristoro e di economia per i vari paesi confinanti, oggi purtroppo abbandonato e dimenticato. “Il fiume Volturno − come tiene a sottolineare il col. Pasquale Di Meo − ha la storia di una vera economia e lo può ancora fare se viene pulito e salvato dal degrado in cui versa; è un fiume che nel suo scorrere tocca tanti paesi, raccogliendo storie, ricordi e racconti di anziani; il suo corso di 175 chilometri, non divide, ma unisce.” Molto intenso il programma di domenica 17, che comincerà con la benedizione dei mezzi agricoli in mattinata e proseguirà con il rito della trebbiatura nel pomeriggio. Le due serate dell’evento saranno allietate da tanta musica popolare e non mancheranno degustazioni di prodotti tipici con il “Paniere del Borgo”, frutto dell’unione d’intenti e grande sinergia dei produttori locali.

About Redazione (13297 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: