fbpx

VIDEO|FORMICOLA, ROSA PARILLO UCCISA DAI TEDESCHI, DOPO QUASI 80 ANNI PARLA PER LA PRIMA VOLTA UN TESTIMONE OCULARE

ASCOLTA L'ARTICOLO

Formicola. Siamo a Formicola, qui come in molte parti del nostro Paese si è consumata uno delle tante tragedie provocate dalla furia nazista: qui venne assassinata dai tedeschi, senza un motivo,  una giovane madre, strappata alla vita e ai suoi figli. Parliamo dell’uccisione di una contadina, di appena 47 anni, di Lautoni, una piccola  frazione di Formicola. Si chiamava Rosa Parillo, sposata e madre di due figli.

Dopo quasi 80 anni, un testimone oculare ci racconta con ricordi agghiaccianti e con non pochi sforzi emotivi,   l’atroce violenza. A parlare per la prima volta è Antimo Ricciardi, uno stimato maestro elementare di 93 anni, originario di Formicola che quella scena tragica la porta stampata nella sua mente e nel suo cuore, senza sfumature, ancora nitida. Antimo era ragazzino, già seminarista a Caiazzo e lui su quelle macerie, su quello scenario di morte c’era quell’ 11 ottobre del 1943. Lui ha visto tutto e ha trovato la forza per raccontare solo oggi quel dramma, affinchè le nuove generazioni sappiano.Una storia alla quale non serve aggiungere altro se non quello di ricordare ancora una volta, con questa durissima testimonianza l’assurdità e l’inutilità delle guerre.E’ a dir poco raccapricciante, sfogliare il lungo elenco di vittime inserite poi nell’”Atlante delle stragi” realizzato da Giuseppe Angeloni, un elenco che da il senso delle proporzioni delle barbarie dei soldati tedeschi perpetrate sui civili. Rosa Parillo è solo una delle tante.Purtroppo.

About Redazione (13609 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: