fbpx

RUBRICHE- LA LEZIONE DELL’UMILTÀ SPIEGATA DA DON ANTONIO NACCA

ASCOLTA L'ARTICOLO

Carissimi lettori, come discepoli alla scuola di Gesù, apprendiamo oggi un’altra grande lezione cristiana, quella dell’ umiltà. Si tratta di una lezione che Gesù ci dà, osservando con un pizzico di ironia gli invitati ad un banchetto, tutti protesi ad occupare i primi posti. Gesù come sempre prende spunto da piccole miserie, da virtù e da gesti della vita quotidiana per costruire il suo messaggio. Gli ostacoli per l’ingresso nel Regno di Dio sono: l’arrivismo, l’autosufficienza e l’orgoglio. Le condizioni ideali invece sono l’umiltà, la semplicità e il rispetto della giustizia. La regola d’oro quindi per il Regno di Dio è costituita da questa frase: “Chiunque si esalta sarà umiliato e chi si umilia sarà esaltato”. Come vediamo il Vangelo sconvolge sempre l’ordine stabilito, capovolge la gerarchia di stima e di onore che i posti acquisiti di per sé esprimono. Perché è la grazia di Dio che ci fa ottenere un posto nella comunione con Lui. È Lui allora a dire a ciascuno di noi:”Amico, passa più avanti”. È la grazia di Dio che ci fa capire che per essere umili e ce l’ha ricordato anche San Paolo nella Seconda Lettura, bisogna avere gli stessi sentimenti di Gesù Cristo, gli uni verso gli altri. Ma c’è un’altra regola della Mensa del Regno di Dio. Essa è racchiusa nella seconda parte del brano evangelico di oggi e consiste nell’ invitare poveri, storpi, zoppi e ciechi. E allora chiediamo al Signore che ci dia un amore disinteressato, libero, totale, generoso e creativo, che abolisce leggi economiche e barriere sociali. E questo messaggio, partendo dall’Alto Casertano, condividiamolo con tante altre famiglie. Buona Domenica! Don Antonio Nacca

About Redazione (13561 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: