fbpx

FORESTAZIONE E OPERE IDRAULICO-FORESTALI, LA COMUNITA’ MONTANA MONTE MAGGIORE AUMENTA A 179 LE GIORNATE PER TANTI OPERAI

ASCOLTA L'ARTICOLO

Antonio Diana e Vincenzo Argenziano

Aumento di giornate per gli 87 Baif a tempo determinato in servizio anche quest’anno alla Comunità Montana “Monte Maggiore”. Gli operai impiegati finora nei cantieri aperti nei 9 comuni di Formicola, Liberi, Roccaromana, Giano Vetusto, Rocchetta e Croce, Dragoni, Castel di Sasso, Pontelatone e Pietramelara, vedranno il loro monte giornate salire fino a 179, il massimo consentito per i lavoratori idraulico forestali assunti a tempo determinato nel corso dell’anno. L’annuncio è stato dato dal consigliere delegato alla Forestazione Vincenzo Argenziano nel corso dell’ultimo incontro sindacale svoltosi nei giorni scorsi, alla presenza anche dell’assessore Antonio Diana, del responsabile dell’Area Tecnica e di Piano Antonio Giovannantonio, con i dipendenti Pasquale Fattore e Ruggero Valentino, e del supporto all’Area Forestazione Antonio Feola,  in rappresentanza dell’Ente Montano, e dei segretari provinciali Maria Perrillo della Fai Cisl, Gaetano Laurenza della Uila-UIL, e Tammaro Della Corte della Flai-Cgil, in rappresentanza delle organizzazioni sindacali, che hanno apprezzato la decisione dei vertici dell’Ente. “A seguito della ricognizione delle giornate lavorative e a fronte di economie realizzate finora, come Amministrazione abbiamo fatto la scelta di aumentare a 179 il monte delle giornate lavorative agli 87 OTD che prestano servizio presso la Comunità Montana, così da garantire pressappoco fino al termine dell’anno il servizio di manutenzione idraulico-forestale all’intero territorio del Monte Maggiore”, ha spiegato il consigliere delegato al ramo, Argenziano. “Esprimo grande soddisfazione per il lavoro compiuto dall’Amministrazione che mi onoro di guidare, con in testa il delegato alla Forestazione Vincenzo Argenziano, gli assessori Michele Scirocco e Antonio Diana ed il consigliere Pasquale Carbone,  che vedrà gli operai a tempo determinato lavorare per 179 giornate, il massimo consentito, da un lato, e consentirà al Monte Maggiore di beneficiare di interventi di gestione del territorio in campo idraulico e forestale in quest’ultimo scorcio di 2022, dall’altro lato. Ancora una volta, un’attenta programmazione ed un’oculata gestione delle risorse umane e finanziarie, permettono alla Comunità Montana di essere protagonista e di rivestire un ruolo centrale a livello territoriale e a beneficio delle nostre comunità locali”, dichiara il presidente dell’Ente Montano del Monte Maggiore, Salvatore Geremia, che è anche vice presidente regionale dell’Uncem (Unione Nazionale Enti e Comuni Montani-delegazione Campania).

About Redazione (14133 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: