fbpx

RUBRICHE-IL BRANO EVANGELICO DI OGGI SPIEGATO DA DON ANTONIO NACCA

ASCOLTA L'ARTICOLO

Carissimi lettori, quelle che ascoltiamo nel brano evangelico di oggi, sono parole che suonano gravi anche per il nostro tempo. E per l’opera di ognuno di noi, incombe un giudizio. Questa è la sostanza del discorso sulla fine dei tempi. Noi, già oggi, viviamo in un momento nel quale il sole di giustizia o ci brucerà come paglia o ci renderà operatori di un nuovo giorno. Non si tratta di lasciarsi andare ad eccitazioni apocalittiche o a frenetici e inconsulti movimenti. È necessario comprendere la gravità del tempo presente e rinvigorire la testimonianza evangelica. Bisogna adeguarsi al mutare dei tempi, conservando la speranza. Anche a noi, oggi Gesù come ai suoi discepoli ci dice di stare attenti, di non lasciarci ingannare, di essere fedeli testimoni del Vangelo e di essere solidali con quelli che si trovano in difficoltà, in particolare, in questa VI Giornata dei Poveri. Essi non solo sono i nostri fratelli in Dio, ma anche quelli che nel modo più perfetto imitano Gesù nella sua vita esteriore. E come dice San Carlo de Foucaul:” Non cessiamo mai di essere in tutto poveri, fratelli dei poveri e compagni dei poveri e come Gesù, amiamoli e circondiamoci di loro. Non c’è dubbio che i nostri tempi siano gravi, basti pensare a quanto sta accadendo con la guerra in Ucraina e col moltiplicarsi delle guerre, in tanti altri posti del mondo. Non somigliano questi fatti, ai segni di cui parla Gesù nel Vangelo di oggi? “Si solleverà popolo contro popolo e regno contro Regno e ci saranno di luogo in luogo, terremoti, carestie e pestilenza e anche fatti terrificanti e segni grandi nel cielo”. Queste parole non sono proiettate verso un lontano futuro. Esse descrivono l’oggi del mondo. Forse è più difficile trovare i luoghi dove i cristiani sono oggi perseguitati. Gesù dice:”Metteranno le mani su di voi e vi perseguiteranno”. È vero, non sono molti i luoghi della terra dove i cristiani sono perseguitati, ma ce ne sono e comunque non mancano i perseguitati. Potremmo leggere in questo contesto i tristi episodi di intolleranza e di razzismo che continuano a traversare le nostre città. Di fronte a tutto ciò, Gesù afferma :”Questo vi darà occasione di rendere testimonianza”. Vale a dire che in questi sconvolgimenti, il Vangelo chiede ai discepoli, una testimonianza coraggiosa e piena. Non è questo un tempo di accomodamenti, di aggiustamenti, di compromessi e di optional. C’è bisogno che il Vangelo risplenda chiaro sul volto dei cristiani. In tal senso stiamo vivendo i tempi ultimi. Buona e Santa Domenica! Don Antonio

About Redazione (14133 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: