fbpx

CASERTA, STRADE COLABRODO, INSORGONO I CITTADINI

ASCOLTA L'ARTICOLO

Annibale Bologna|Caserta. “Che delusione !”. E’ questa l’esclamazione  che veicola tra le tante persone del capoluogo che, per motivi di lavoro o familiari, hanno lasciato la Citta’ da qualche anno e che si trovano a rivisitarla ed a percorrerne le strade per diversi  motivi soprattutto in questo scorcio dell’anno.Ed in tutta onesta’, fa male  percepire questo vero e proprio grido di dolore per chi la citta’ ed i suoi Borghi, per sua fortuna  o sfortuna, non li vive.Ma non e’ possibile censurare quanto fanno  osservare gli odierni ospiti alla luce  del perdurare del “comatoso” stato in cui continuano a versare strade e piazze “strategiche” per l’intero comune.

E’ trascorso oltre un mese e mezzo dal nostro ultimo articolo (11.10.’22) in cui facevamo riferimento alla viabilita’ negata ai residenti di Via Feudo San  Martino (zona Viale Lincoln) ed in cui, a causa del cedimento della strada per diverse decine di metri il tratto e’ stato   interdetto, veicolarmente, non solo a chi vi  abita ma anche a chi e’ diretto a San Nicola  la Strada. Chi vi arriva  si vede  costretto a bloccare l’auto, fare retromarcia e tornarsene indietro al fine di imboccare il distante  e trafficatissimo Viale Carlo Terzo di BorboneDa qualche tempo, pero’,  sembra che la storica Casa Dinastica non sembra  portare fortuna nemmeno  ad una delle sue “perle” storiche presenti sul territorio comunale: San Leucio.Anche il consigliere di opposizione del luogo, avvocato Pasquale Napoletano, ha segnalato piu’ volte  al competente assessorato comunale ed invocando  un intervento risolutivo al fine di porre rimedio allo stato di abbandono in cui versa la storica Piazza della Seta e, precipuamente, cio’ che  riguarda l’area prospiciente la monumentale fontana borbonica, fino a non molto tempo fa meta di turisti  alla ricerca di angoli meritevoli di essere visitati nonche’ immortalati anche in fotografia.Come si evince dall’immagine che oggi si  ripubblica, il “cratere” formatosi e’ divenuto ancora piu’ ampio ed, in barba  alle molteplici segnalazioni fatte anche dagli abitanti  del Sito Borbonico, l’unico rimedio  a cui , chi di dovere, ha pensato sin dall’inizio della scorsa estate, e’ stato quello di transennare l’area interdicendone  l’accesso: da allora piu’ nulla.Pertanto, davvero: “che delusione !”.

About Redazione (14133 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: