fbpx

VIDEO|PIEDIMONTE MATESE, IL CASO DELLA COOPERATIVA FLORIANA: TORNA L’INCUBO PER 64 FAMIGLIE  

ASCOLTA L'ARTICOLO

Piedimonte Matese. Gli appartamenti tanto discussi della cooperativa Floriana di Piedimonte tornano all’asta con i proprietario che vedono ritornare l’incubo di ritrovarsi senza casa, dopo averla pagata anche piu’ volte. Lo ha deciso il giudice. Avevamo già trattato la vicenda, come ricorderete, lo scorso anno. Le  abitazioni, un complesso di 64 appartamenti siti a Piedimonte Matese in via Casino del Duca. “Sono state oggetto di vendita all’asta –spiegano gli interessati – a seguito di un procedimento esecutivo che per una serie di vicissitudini sta continuando a mettere a rischio le nostre abitazioni che, vogliamo ricordare, sono state costruite nell’ambito di Edilizia Convenzionata su suolo concesso in diritto di superficie dal Comune di Piedimonte Matese per scopi sociali”. Oggi arriva la notizia attraverso un comunicato stampa della Cooperativa che noi integralmente pubblichiamo.

 ECCO IL COMUNICATO

“A distanza di quasi due anni dall’espletamento della prima procedura di vendita all’Asta, andata  deserta,  dei  64  appartamenti  della  Coop.  Floriana-si legge –  le  nostre  vite  ritornano  a  vivere  attimi  di  profondo sconforto.  Purtroppo, anche l’ennesimo tentativo di risolvere la questione attraverso un’ulteriore proposta di  accordo  transattivo  (PAGANDO  PER  LA  TERZA  VOLTA  I  NOSTRI  APPARTAMENTI)  è  stato  vano. Infatti,   dopo  un  anno  e  mezzo  di  attesa  e  dopo  aver  ottenuto         parere  favorevole  da  parte  della  Curatela  e  del  comitato  dei  creditori,  la  proposta  di  accordo  ancora  una  volta          non  ha  trovato  accoglimento  da  parte  del  Giudice  Delegato,  che  ha  pertanto  riattivato  la  procedura  di  vendita  all’asta degli immobili. Come già      ribadito più volte, noi soci del comitato ed ancor prima della cooperativa siamo le uniche  vittime di questa vicenda che si perpetra da ormai più di 40 anni. Ieri  però,        l’Amministrazione           di  Piedimonte  Matese,  ha  formalizzato  ufficialmente  per  la  prima  volta la propria posizione in merito a questa vicenda attraverso una Comunicazione inoltrata via  PEC alla Curatela Fallimentare      L ’Amministrazione, nella persona del Sindaco, ha posto l’accento su tre punti fondamentali che  avvalorano quanto  i  soci del comitato    asseriscono  da anni: a)  il  diritto  di  superficie  oggetto  di  pignoramento,  così  come  riportato  in  convenzione  è  da  sempre  stato  concesso  solo  e  soltanto  alla  Cooperativa  Floriana  e  non  alla  I.R.E.C  che  ha  svolto esclusivamente         il ruolo di esecutrice materiale dei lavori per conto della Cooperativa; b)  l’art. 17 della convenzione del 1975 precisava, in accordo con la normativa,  che l’iscrizione  di ipoteca sugli immobili era ad esclusivo appannaggio degli enti mutuanti con i quali fossero stati stipulati contratti di mutuo per la costruzione degli alloggi; c) il  Fallimento  IREC  non  vanta  alcun  diritto  sugli  immobili  e  tantomeno  può  pensare  di  soddisfare i creditori attraverso la vendita degli stessi, “pena la violazione di norme imperative”. Sulla base di tali punti ha   pertanto   richiesto alla Curatela di  trasferire immediatamente ai legittimi  assegnatari  gli  immobili  oggetto  di  vendita      e  qualora  tale  richiesta  non dovesse  sortire  effetti procederà nelle sedi opportune per evidenti violazioni delle convenzioni del 75’ e del 92’ oltreché  di  norme imperatie  COMITATO PRO-  FLORIANA

Per quanto sopra esposto, il Presidente, il direttivo ed i soci tutti del Comitato ringraziano vivamente  l’Amministrazione comunale che con questo atto formalizza un impegno concreto nei  confronti di  64 famiglie che ormai da diversi, troppi anni, vivono momenti di grande e profonda angoscia con la  paura di perdere la loro unica abitazione. In conclusione,  lanciamo  un  monito  a eventuali  sciacalli   intenzionati  a  speculare  su  immobili  di  edilizia Convenzionata, che teniamo a ricordare, spettano esclusivamente a soggetti in possesso di  specifici requisiti che non verranno di meno anche in seguito ad acquisto all’asta”.

Il Direttivo

COMITATO PRO FLORIANA

Guarda il video di retertorio che racconta la vicenda

About Lorenzo Applauso (2517 Articles)
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore e fondatore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: