fbpx

RUBRICHE-LA DOMENICA DELLA GIOIA SPIEGATA DA DON ANTONIO NACCA

ASCOLTA L'ARTICOLO

Carissimi lettori, oggi la Liturgia della Parola, che è la prima e più grande maestra della fede, ci invita ad attendere il Signore nella gioia. Infatti quella di oggi è la domenica della gioia ed è per questo che il colore liturgico di oggi non è il viola, ma il colore rosaceo, come si può notare dal colore rosaceo della casula, che il celebrante indossa due volte all’ anno, in questa terza domenica di Avvento e nella quarta Domenica di Quaresima. Attendiamo nella gioia il Signore in questo mondo in cui viviamo, perché ci offre ben pochi motivi di gioia. E allora guardiamo più in alto e più avanti all’ appuntamento che il Signore ci offre, senza però dimenticare la condizione umana effettiva, dove ci sono zoppi e ciechi da aiutare e da guarire, dove ci sono poveri da evangelizzare, cioè poveri a cui portare la buona novella. Chiediamoci oggi se noi di fronte a questa situazione, ci sentiamo impegnati o siamo indifferenti o non ci curiamo degli altri. Chiediamoci se nelle nostre famiglie, con le persone che abbiamo a che fare, c’è il dialogo, la comprensione o vogliamo solo far prevalere il nostro punto di vista e le nostre idee. Chiediamoci se ci impegniamo per gli altri, anche con la preghiera quando ce ne è bisogno. Prepariamo la via al Signore, comportandoci da veri testimoni di Gesù, riponendo nella Parola di Dio, tutta la nostra speranza, rendendoci solidali nella carità e nella preghiera verso tutti coloro che sono nel dolore. E prepariamo la via al Signore, pensando che saremo giudicati per l’amore che avremo saputo donare, in quanto solo questo ci apre veramente la via al Signore nel nostro cuore e ci dona la dignità e il merito riservati ai veri testimoni di Cristo. Perché come afferma il Papa Francesco: “La Chiesa se non sa abbracciare diventa corpo freddo”. Pensando che la Celebrazione del Santo Natale diventerà per noi, anticipo della salvezza senza fine, soltanto se siamo capaci di annunciare il Vangelo del Signore, diventando prove viventi della sua presenza in mezzo a noi e non sciupando l’ora della prova, che Dio mette tra le nostre mani, in questo tempo di Avvento. Buona e Santa Terza Domenica di Avvento Don Antonio

About Redazione (14507 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: