fbpx

PUGILATO FEMMINILE, MEDAGLIA D’ORO PER LA MATESINA ANGELA ZAPPOLI

ASCOLTA L'ARTICOLO

Alife. Vuole fare il karate  strizzando l’occhio al pugilato ma i genitori non vedevano questo sport di buon occhio ma poi…. Comincia cosi la nostra chiacchierata con Angela Zappoli, originaria di Alife, fresca di medaglia d’oro al campionato italiano assoluto di pugilato che è il massimo titolo che si può vincere in Italia per la categoria, facendo parte  della sezione  giovanile delle Fiamme Oro di Caserta dove si allena con il Maestro Giuseppe Perugino.

  • Come nasce la tua passione per il pugilato?

“In modo strano: io iniziai ad Alife a fare karate già a cinque anni, perché i miei genitori  non ritenevano il pugilato adatto a me che pure volevo fare. Poi, mi trasferii alla palestra del Karate di Caserta e qui la svolta:  il mio maestro, intuì che potevo fare meglio nel pugilato. Da qui comincia la mia avventura in una nuova palestra di Caserta e dopo diversi match, arriva per me il raggiungimento di un grande obiettivo”.

  La medaglia d’oro in Puglia?

“Si, partecipo a Gallipoli, sotto la guida del Maestro Perugino, dove si è svolta la competizione dal 3 al 8 dicembre, mentre per noi donne dal 6 all’8 e qui  sono riuscita a vincere la medaglia d’oro per la Categoria élite 63 kg. Inutile sottolineare, la mia grandissima soddisfazione  se penso che da sempre il pugilato era lo sport che amavo piu’ di tutti e da sempre avevo sognato di salire su un ring, fin dalla mia tenera età”

  • Il futuro?

“Lo affronto con grande entusiasmo e non so  né mi voglio fare illusioni per quello che riuscirò a raggiungere. Quello che è certo è che l’impegno e la passione saranno sempre al massimo per poter centrare grandi obiettivi”.

Non sono mancati i primi complimenti alla giovane atleta matesina. Felice il sindaco di Alife  Maria Luisa di Tommaso “Siamo orgogliosissimi del risultato raggiunto dalla nostra concittadina Angela che rappresenta per noi un grande orgoglio. Pur non masticando lo sport dico che una medaglia d’oro non è un obiettivo di tutti i giorni e la mia città è orgogliosa di questa straordinaria atleta che merita davvero ciò che ha raggiunto perché il suo impego e i suoi sacrifici sono sempre stati tanti. Del resto, se si arriva a questi livelli non è difficile capire che dietro c’è un grande lavoro dell’atleta e della squadra”.

About Lorenzo Applauso (2517 Articles)
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore e fondatore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: