fbpx

RUBRICHE- IL BRANO EVANGELICO DI OGGI SPIEGATO DA DON ANTONIO NACCA

ASCOLTA L'ARTICOLO

Carissimi lettori, per fare un Buon Natale, dobbiamo aprirci a Dio. Dobbiamo essere capaci di accogliere con fede, la volontà di Dio, come ha fatto San Giuseppe, uomo giusto, come leggiamo nel brano evangelico di oggi. E in lui, come cristiani dobbiamo certamente trovare un modello di onestà e di laboriosità, di amore e di sacrificio per il bene della famiglia, perché San Giuseppe fu silenzioso e docile. Accettò il mistero. Si fido’ di Dio. Si abbandonò alla sua volontà. Compì con semplicità quello che gli venne chiesto dall’ angelo:”Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te, Maria, tua sposa. Come vediamo Dio, per realizzare la salvezza in Cristo per tutti, si serve degli uomini. Si serve di Giuseppe e di Maria. E allora come vediamo Dio sceglie le cose umili per manifestare la sua grandezza. Dio sceglie le cose umili per capovolgere la mentalità del mondo. Dio sceglie le cose umili per farsi presente con la sua grazia, facendoci diventare figli di Dio. Bisogna essere disposti ad accogliere un Dio diverso. E diverso dalle nostre idee, dai nostri schemi, dalle nostre immagini abituali, perché a volte o spesso gli facciamo dire ciò che vogliamo. L’individualismo, il materialismo, il consumismo ci ostacolano al vedere gli altri come nostri fratelli, ci spaventano nel capire il futuro come progetto, perché il Natale, per noi cristiani non è solo festa e poesia, è soprattutto condividere con coloro che soffrono. Ogni attività se è disgiunta e non fa riferimento a Cristo, alla Chiesa e alla vita parrocchiale è vanificata. Il Santo Natale è un evento che ci impegna concretamente. È un evento che esige da noi, l’obbedienza della fede che è un fidarsi di Dio anche quando viviamo momenti difficili, pensando che il Natale deve diventare per noi veramente una rinascita, una festa per ciascuno di noi e per le nostre case, proprio come quando nasce un bimbo, come quando sboccia una vita nuova. La rinascita spirituale non è una gioia meno grande. Pensiamo che per fare un buon Natale, dobbiamo prendere l’iniziativa ed essere in dialogo. Se siamo in dialogo è Natale. Buona Quarta Domenica di Avvento! Don Antonio

About Redazione (14488 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: