fbpx

FC MATESE, URBANO SI FA IN QUATTRO MA L’UNDICI PER IL CHIETI È RIDOTTO ALL’OSSO

ASCOLTA L'ARTICOLO

Emiddio Bianchi. Piedimonte Matese. Alla ripresa degli allenamenti dopo la immeritata sconfitta con Albalonga e in vista dell’ultima dell’anno di domani con Chieti, Urbano aveva a disposizione più ragazzi della primavera destinati alla panchina che titolari. È difficile in queste situazioni di emergenza mandare in avanti la risicata baracca, nonostante un campionato che finora è stato gestito come meglio non si poteva. Per fortuna la sosta di fine anno dovrebbe significare il ritorno alla quasi normalità in vista del girone di ritorno. Fare una analisi dei disponibili per domani al Ferrante è una impresa ostica. Esposito, che condiziona un intero attacco e le scelte societarie su di un eventuale acquisto, è da un mese fermo e adesso lo si vede soltanto sul lettino della fisioterapia. Ricamato e La Gamba, espulsi con Albalonga e squalificati anche per loro ingenuità, sono andati in vacanza anzitempo. Ricciardi è alle prese con un fastidioso problema al ginocchio che anche nell’ultima seduta di allenamento lo ha costretto ad uscire in anticipo dal campo. Una sua defezione, unità a quella di Ricamato, condizionerebbe l’intero centrocampo, adesso privo anche del primo sostituto, Masi, accontentato per accasarsi altrove. L’attacco asfittico delle ultime giornate, soprattutto in casa, solo un gol di Sorrentino da centrocampo, avrebbe bisogno di un sostegno, sia esso Esposito o un ariete in area di rigore. Poi c’è il Chieti, formazione ostica e da prendere con le dovute attenzioni. Ma su questo Urbano è un allenatore esperto e sa come fare, oltre anche alle tante assenze.

About Emiddio Bianchi (4500 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: