fbpx

PONTELATONE,ECCO IL BILANCIO SULLA MAGGIORANZA DA PARTE DELL’OPPOSIZIONE

ASCOLTA L'ARTICOLO
Pontelatone. Insorge l’opposizione a Pontelatone facendo un bilancio della maggioranza guidata dal sindaco Alfonso Izzo che giudica decisamente fallimentare attaccando punto sul punto i problemi irrisolti del piccolo comune.”…..
 A più di un anno dall’insediamento della nuova Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Alfonso Izzo, è tempo di fare un primo bilancio. Con grande dispiacere, dobbiamo prendere atto che finora l’azione amministrativa posta in essere dalla maggioranza di “Pontelatone Rinasce” è stata pari a ZERO: nessuna programmazione, nessuna opera pubblica avviata, nessun progetto candidato a finanziamento sul PNRR, nessun intervento di miglioramento della vivibilità, nessuna manifestazione di rilievo promossa per la valorizzazione delle nostre ricchezze, se non fosse per l’impegno di qualche associazione locale (Casavecchia? Trebula Balliensis?, giusto per citare le due più importanti!). Assistiamo preoccupati ormai da 14 mesi ad una sorta di Teatro dell’Assurdo in cui il Sindaco e gli amministratori ancora non hanno compreso le responsabilità ed il peso del ruolo che rivestono, perché fin troppo timorosi di agire, distratti da altro, ed in attesa del mantenimento degli impegni presi con diversi candidati e sostenitori dei loro “padrini politici”, grazie al quale erano state garantite, in campagna elettorale e nelle case dei cittadini, le SOLUZIONI alle diverse problematiche che investono la nostra Comunità. Amministratori che non vivono il paese e che ancora non sono riusciti neppure a stabilire un corretto dialogo ed un proficuo confronto con i dipendenti comunali verso i quali regna una diffidenza davvero inspiegabile, oltre che controproducente. La MIOPE ADESIONE al fronte di minoranza in seno alla Comunità Montana “Monte Maggiore”, dove il Sindaco e/o il delegato di Pontelatone NON HANNO MAI PARTECIPATO ad alcun Consiglio o incontro, ISOLA da tutto e tutti il nostro Comune e LO ESCLUDE DI FATTO da ogni contesto decisionale sovracomunale. Dopo oltre un anno di amministrazione IZZO, Pontelatone appare sempre più come una NAVE ALLA DERIVA, COME UN MALATO TERMINALE che attende che il medico si decida a trovare la “cura giusta” per salvarlo, ma nel frattempo il tempo scorre inesorabile e le opportunità di finanziamento sfumano per sempre (ma lo sanno i nostri amministratori che entro il 31 dicembre 2026 i FONDI PNRR dovranno essere anche spesi??? E senza progetti da porre a richiesta di finanziamento rischiamo di non realizzare nessuna opera con i fondi PNRR!!!). In questo modo, il nostro Comune è tagliato fuori da ogni politica di crescita e di sviluppo, i finanziamenti vanno persi e la nostra Comunità si spegne sempre di più. La frazione Treglia è abbandonata ed isolata da mesi, non vi è traccia di azioni e/o atti utili a risolvere in tempi brevi il problema che determina l’interruzione della strada, per cui ci chiediamo se ci sia veramente la volontà politica di risolvere la problematica senza aspettare i tempi biblici di enti sovracomunali. (Vi rendete conto, cari Amministratori, che Treglia si sta spegnendo e con lei il sito di Trebula Balliensis, l’unico attrattore turistico presente sull’intero territorio di Pontelatone che potrebbe essere da traino ad un’intera economia di filiera?) Eppure il modo per una rapida soluzione del problema esiste, ma ci vuole coraggio per farlo: l’intervento di ripristino della strada va eseguito con fondi comunali, e successivamente ci si rivale sulla Provincia o sull’operatore per la distribuzione del metano o sulla società per l’energia elettrica. Basta rispondere con la solita storiella “non ci sono soldi!”, perché ricordiamo ai nostri Amministratori “distratti” che il Comune di Pontelatone, oltre al trasferimento annuale del cosiddetto “fondo di solidarietà comunale” corrispondente ad oltre € 450.000,00, ha usufruito nell’anno 2022 di ulteriori somme aggiuntive, quali: Contributo per i Comuni fino a 5.000 abitanti in difficoltà economica: trasferimento del 18/07/2022 pari ad € 49.109,78; Contributo Risanamento finanziario dei comuni con deficit strutturale: trasferimento del 13/10/2022 di € 233.194,97. UTILIZZARE PARTE DI QUESTE SOMME AGGIUNTIVE PER RISOLVERE IN TEMPI BREVI LA PROBLEMATICA DELLA VIABILITÀ NELLA FRAZIONE TREGLIA, NON È FORSE POSSIBILE?? Il trasporto scolastico, altra problematica che interessa tante famiglie, soprattutto per i residenti nelle zone più distanti dai centri abitati, era un argomento che gli amministratori avevano molto a cuore durante la campagna elettorale; oggi, la loro risposta è, come al solito, “non ci sono soldi!”. UTILIZZARE PARTE DI QUESTE SOMME AGGIUNTIVE PER ISTITUIRE IL TRASPORTO SCOLASTICO, NON È FORSE POSSIBILE? Nessuna iniziativa concreta è stata avviata per affrontare un problema che è sotto gli occhi di tutti, il deprecabile fenomeno dell’evasione dal pagamento dei tributi comunali: anche in questo caso ci vuole coraggio, ovvero “far pagare tutti per pagare tutti di meno”, un altro loro cavallo di battaglia durante l’ultima campagna elettorale. Ormai da mesi sentiamo ripetere come un ritornello stonato che “Non ci sono soldi!”……, tranne che per percepire lo stipendio di Sindaco e
About Redazione (14489 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: