Ultime notizie

INTERVENTO CON STAMINALI A NAPOLI:” TUTTI NE PARLANO, A PIEDIMONTE NO”. UN LETTORE CI SCRIVE

Gentile direttore, qualche giorno fa leggevo su vari giornali a tiratura nazionale, con grosso risalto sulle pagine della in Campania di un intervento chirugico effettuato su un arto, dal chirurgo vascolare, ad una signora di 80 anni a grosso rischio con l’ intervento tradizionale. Per questo è stato alla fine deciso un intervento mediante impiego di cellule staminali ricavate dallo stesso paziente. Premetto che non sono un medico ma un attento cittadino e lettore delle cose mediche. Quello che mi ha colpito maggiormente è che la notizia viene riportata con troppa enfasi. Forse perché è stata effettuata all’ospedale del Mare di Napoli e non a Piedimonte Matese?Bene, vorrei ricordare, gentile direttore, che un intervento analogo è stato già effettuato da tempo  e con successo, presso il reparto di Ortopedia e Traumatologia del nostro ospedale di Piedimonte Matese, dal Direttore   Bruno Di Maggio e la sua equipe. La mia riflessione è questa: perché dobbiamo sempre farci del male, perchè parliamo e sparliamo sempre del nostro ospedale poi quando viene fatto un lavoro altamente professionale non viene mai evidenziato o evidenziato alla stessa maniera di quelli che avvengono a Napoli o Caserta? Cosi non si cresce e non si va da nessuna parte ma si getta fango sul nostro territorio. Qualche volta, diamo a Cesare quello che è di Cesare e la stessa Asl Caserta ne tenga conto perché poi sento spesso dire, non so se a ragione, che manca materiale  e personale. Forse non si vuole far crescere il nostro ospedale? Io credo che la stampa dovrebbe avere anche questo ruolo: quello di equilibrio nell’informazione. Grazie per la vostra ospitalità.

———————————————-

Gentile Lettore, quello che lei dice non fa una piega,   perché troppe volte si fa un’autocritica che va al di la della soglia, diciamo consentita, per un dibattito costruttivo.  L’autocritica corretta aiuta a crescere. Non si cresce, invece, quando si schizza fango. L’Asl Caserta? Speriamo anche noi, che apra gli occhi e si renda conto di quanto sia importante questo ospedale per il territorio e quante potenzialità ed eccellenze abbia in organico. Eccellenze, come il caso del reparto di Ortopedia, spessissimo non ben valutate dai vertici. A noi però non ci può rimproverare una scarsa evidenza dell’intervento effettuato del Dr Bruno Di Maggio e la sua equipe, perché, senza enfasi, noi abbiamo riportato la notizia, tanto che le alleghiamo il link per sua comodità di verifica. Non sappiamo però se l’articolo è stato letto anche dai vertici dell’Asl Caserta, o dai politici regionali, evidentemente impegnati per altre cose.  Grazie del suo contributo alla discussione. Cordialmente

https://casertasera.it/2017/02/28/videointervento-di-chirurgia-ortopedica-con-cellule-staminali-della-stessa-paziente-eseguito-allospedale-di-piedimonte-matese/

Informazioni su Lorenzo Applauso ()
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: