Ultime notizie

PONTELATONE, QUANDO FARE IL PANE DIVENTA UNA PASSIONE, “MARIETTELLA”, 72 ANNI DA UNA VITA LO FA COSI’

Jpeg

Lorenzo Applauso|TREGLIA (Pontelatone). Quella del pane è una storia antichissima, lunga più o meno quanto quella dell’umanità. In sostanza, ai tempi in cui i Romani ancora si nutrivano di una semplice pappa di farina e i Greci di una specie di sfoglia cotta sul fuoco, gli Egizi già applicavano con sistematicità quella che assai più tardi sarebbe stata chiamata la “lievitazione naturale”. Erano capaci, insomma, di mettere in tavola pagnotte gonfie e appetitose. Proprio come la signora  “Mariettella”  Florio che al pane ha dedicato una intera vita. Del resto, è il suo lavoro. Insomma, un modo per portare a casa, è il caso di dire… il pane per i suoi figli. Lei è li da una vita, a Treglia, una frazione del comune di Pontelatone.

Al centro del paese, lungo la strada principale che squarcia in due il centro abitato dove tutti sono obbligati a passare. Ma quando arrivi c’è una specie di dogana da superare che non c’è, non si vede, ma si sente. Si, perché il profumo del pane appena sfornato, ti attrae e devi inevitabilmente fermarti perché non resisti. Prendere una pagnotta che da queste parti si chiama “Paniello” è un obbligo.  E come resistere alla sua pizza al pomodoro fatta nel “ruoto” che lascia quel fondo dorato che per la sua bontà   mangiarebbero anche gli anoressici. Se a questo aggiungiamo la qualità dei prodotti di cui spesso si parla e si legge dai depliant è davvero il massimo. Si, perché “Mariettella” i prodotti ottimi, dall’olio al pomodoro, dalla farina al lievito madre li usa per davvero e da sempre, senza far mai stampare depliant oppure organizzare incontri con esperti. Lo fa in silenzio perché per lei, che fa questo lavoro da una vita con grande passione, è tutto naturale.

Lei lavora, ancora di piu’ dopo la morte del marito, il simpaticissimo Michele che era una presenza fissa a Treglia cosi come lo è ora “Mariettella” che trovi facilmente sull’uscio del suo panificio, con il forno acceso , quando passi per Treglia, un paesino di poche anime dove l’ospitalità, l’onestà e la semplicità è davvero nata qui, nel cuore della vecchia Trebula Balliensis, un’area di epoca romana che nei secoli ha conservato i valori piu’ importanti della vita, proprio come “Mariettella” conserva la sua semplicità nel pane: un prodotto cosi semplice ma cosi raro come il suo. Trovarlo sul mercato? Cosi buono certamente no. Provateci e ci farete sapere.

 

 

 

 

 

 

Informazioni su Lorenzo Applauso ()
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: