PROCESSO PER CAMORRA PER DE LUCIA E DI GIUNTA

 

Santa Maria Capua Vetere. Ancora  Pasquale De Lucia atto secondo. Dopo il processo dinanzi al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere terminato la scorsa settimana in cui gli sono stati inflitti ben 9 anni di carcere, questa volta deve difendersi in un processo di camorra della Procura DDA di Napoli. Stamane udienza preliminare  fiume dinanzi al Tribunale Partenopeo  e cioe’ davanti Giudice Roberta  Attena. A sostituire  il pubblico ministero Catello Maresca, destinato ad altra sede, il dott. Maurizio Giordano. Insieme con l’ex Sindaco di San Felice e consigliere provinciale, sono imputati ben otto persone che rispondono di una serie di reati aggravato dalla circostanza di aver agevolati la camorra: trattasi dell’inchiesta sugli appalti conferiti dal Comune di San Felice a Cancello alle ditte del clan dei Casalesi. Oltre a Pasquale De Lucia ( difeso dall’avv. Federico Simoncelli ) e’ imputata la ex presidente di terra di lavoro ed ex consigliere comunale di Castel Volturno Rita Nadia Di Giunta ( difesa dall’avv. Raffaele Crisileo). Tramite di lei  il primo cittadino sanfeliciano avrebbe stretto un accordo con Antonio Zagaria, fratello del boss ed ex ‘primula rossa’ Michele per selezionare ed individuare le imprese del clan a cui affidare appalti e lavori del Comune.

About Redazione (7920 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: