ISERNIA, TRAVOLTO E UCCISO DA UN TIR L’ORSO CHE SI AGGIRAVA NEI BOSCHI DELLA PROVINCIA

Emiddio Bianchi. Proprio un paio di giorni fa avevamo parlato dell’orso, o meglio dell’orsa, che si aggirava nei boschi molisani, ormai diventata talmente di casa che le avevano persino dato un nome: Liberata. Qualcuno aveva persino ironizzato sui suoi continui avvistamenti, pensando che fossero frutto di una immaginazione collettiva, non pensando fossero vere neanche le foto che un sindaco di un paesino molisano aveva postato mentre il grosso mammifero si nutriva di ciliegie nel suo giardino. Liberata aveva talmente familiarizzato che si prendeva dei rischi che purtroppo le sono risultati fatali. Mentre attraversava la statale 652, nelle vicinanze di Rionero Sannitico, l’orsa è stata investita, molto probabilmente da un camion, ed è rimasta priva di vita sul ciglio della strada. A nulla sono valsi i tentativi degli automobilisti di passaggio che hanno allertato veterinari e carabinieri forestali. Purtroppo l’orsa, uno splendido animale di circa sei anni, era ormai da depennare dalla sessantina di esemplari di orsi marsicani del parco nazionale che ancora tentano di resistere nel loro habitat, sperando di non incontrare mai il loro nemico per eccellenza: l’uomo.

 

 

About Emiddio Bianchi (2801 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: