Ultime notizie

ARRESTO CARDIACO, COME SALVARCI LA VITA. SE NE PARLERA’ DOMANI 19 OTTOBRE A FONTEGRECA

Fontegreca. “Viva!” 2019 campagna per la Rianimazione Cardiopolmonare: 118/112 e volontari in piazza e a scuola per insegnare manovre salva-vita. L’iniziativa è in programma anche a Fontegreca, domani 19 ottobre presso la ex sede comunale dove parteciperanno anche le scuole di Fontegreca, Capriati al Volturno e San Potito Sannitico. In piazza e a scuola dunque per insegnare semplici manovre che possono salvare una vita umana. E’ lo scopo dell’iniziativa di sensibilizzazione contro l’arresto cardiaco “Viva! Il Mese di Ottobre per la Rianimazione Cardiopolmonare”, che prevede il coinvolgimento di istruttori e operatori del 118 e di varie associazioni di volontariato e, naturalmente, la partecipazione attiva dei cittadini di ogni età. Lo scopo è duplice: migliorare la conoscenza e la formazione dei cittadini, ma anche far crescere tra gli operatori sanitari la consapevolezza dell’importanza delle manovre di Rianimazione Cardiopolmonare.

Ognuno di noi, del resto, può acquisire gli strumenti e le nozioni di base da utilizzare quando ci si trova di fronte ad un arresto cardiaco, che è il più importante problema sanitario in Europa: ne vengono colpite ogni anno circa 400mila persone, 60mila solo in Italia. Se i testimoni di un arresto cardiaco iniziano la rianimazione cardiopolmonare (RCP) prima dell’arrivo dell’ambulanza, le possibilità di sopravvivenza della vittima aumentano di due o tre volte rispetto ai casi in cui la RCP non viene iniziata. Nel 70% dei casi l’arresto cardiaco è testimoniato da qualcuno che può iniziare la rianimazione. Tuttavia, in Europa la RCP viene avviata dai testimoni dell’arresto cardiaco soltanto nel 15% dei casi. Fra crescere in modo sensibile questa percentuale è l’obiettivo principale della campagna di sensibilizzazione, poiché se si riuscisse a far salire la percentuale sino al 50-60% dei casi, si potrebbero salvare circa 100mila persone all’anno in tutta Europa.

La posta in gioco, insomma, è molto alta. E per questo Italian Resuscitation Council (IRC), un’associazione scientifica senza scopo di lucro, ed il 118 di Caserta (attraverso il suo Centro di Formazione “) hanno raccolto anche quest’anno con entusiasmo l’invito dell’Unione Europea a proseguire il cammino iniziato nel 2013 con la campagna “Viva! – La Settimana per la Rianimazione Cardiopolmonare”.

 

 

Informazioni su Redazione ()
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: