CAMPITELLO MATESE, I TURISTI SCIANO NEL FANGO, UN DISASTRO LA STAGIONE INVERNALE, MA LA COLPA NON È SOLO DEL CLIMA

Redazione. Campitello Matese. L’immagine di una Campitello primaverile non è tanto distante dalla realtà. Purtroppo, la stagione invernale di quest’anno è

sdr

cominciata male ed è finita peggio. Di sicuro i turisti rimpiangeranno i metri di neve che talvolta impedivano persino di raggiungere la località sciistica fino a maggio inoltrato, salendo dal bivio di Bocca della Selva. Altri tempi, ma neppure tanto lontani. Ma è tutta colpa del clima il flop turistico di quest’anno a Campitello? Gli operatori turistici, come pure i tanti lavoratori stagionali, malediranno il caldo inverno, ma non sono da sottolineare le carenze di un impianto di innevamento artificiale, costato oltre tre milioni di euro, che anziché neve, ha fatto acqua da tutte le parti. La scorsa domenica, la giornata che ha sancito il definitivo “de profundis” della stagione invernale, l’innevamento artificiale sulle piste è quello che si vede nella foto, con alcuni intrepidi sciatori che hanno provato la sensazione di sciare nel fango anziché sulla neve. La sensazione è che se non si troveranno dei sistemi idonei quando dal cielo non viene giù la neve, i turisti molisani e casertani  che hanno preferito spostarsi a Roccaraso, anche l’anno prossimo preferirànno fare qualche chilometro in più verso l’Abruzzo. Anche da quelle parti è stato un inverno caldo ma i cannoni hanno continuato a sparare neve.

About Emiddio Bianchi (2835 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: