PIEDIMONTE MATESE, DILAGA IL CONTAGIO NELLE SCUOLE, CHIUSA CLASSE ALLA VITALE, ALLA VENTRIGLIA POSITIVO ALUNNO, PROFESSORI IN QUARANTENA

Emiddio Bianchi. Piedimonte Matese. Diciamocelo francamente: che senso ha riaprire le scuole se poi si vedono centinaia di ragazzi per via Vincenzo Caso ammucchiati l’uno sull’altro prima di entrare in classe, senza che ci sia qualcuno (o qualche genitore) che li inviti a mantenere a distanza di sicurezza? Che senso ha ripetere continuamente che la didattica a distanza fa male al futuro dei nostri figli se ancora questa mattina capannelli di giovani delle superiori, contraddicendo a tutto quello che propongono loro stessi, andavano in giro davanti all’Industriale senza mascherina e con la sigaretta in bocca per “sparare la posa” con i loro coetanei? I risultati di tutto questo sono eloquenti e ci dicono che da stamane una intera classe della Scuola Media Giacomo Vitale di Piedimonte Matese è stata messa in quarantena, insieme ai professori che molto probabilmente, come accade in quasi tutte le scuole, potrebbero aver frequentato anche altre classi, con risultati palesemente chiari a tutti e con sezioni dove i presenti in aula si contano sulle dita di una mano. Come se non bastasse anche l’istituto Comprensivo Ventriglia ha dovuto fare i conti con il virus in una classe delle elementari. Noi non crediamo alle voci secondo le quali ci siano in giro per Piedimonte dei positivi che vanno tranquillamente a spasso (anche se qualcuno ci metterebbe la mano sul fuoco) e che per questo motivo ci sia ancora adesso un numero di contagiati spropositato rispetto alla media degli altri paesi del circondario. Ciò non toglie che il rispetto delle regole è indispensabile da parte di tutti, soprattutto adesso che si propongono le riaperture.

 

 

About Emiddio Bianchi (3845 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

6 Comments on PIEDIMONTE MATESE, DILAGA IL CONTAGIO NELLE SCUOLE, CHIUSA CLASSE ALLA VITALE, ALLA VENTRIGLIA POSITIVO ALUNNO, PROFESSORI IN QUARANTENA

  1. La scuola, rispetto al contagio è il luogo più (in)sicuro. Ma vallo a dire ai genitori che non sanno a chi lasciare i figli… Molti di questi genitori riscoprono ipocritamente l’importanza della scuola. Tra poco in tutta Italia avremo la terza ondata.

  2. Mandateli a zonzo per il paese che imparano più cose

    • Infatti a scuola sono pochissimi quelli che ci vanno per studiare veramente. Quelli che ci vanno per studiare veramente lo fanno anche con la didattica a distanza.

  3. Monica D.M. // 2 Febbraio 2021 a 17:10 // Rispondi

    Notizie assolutamente infondate, verificate prima di pubblicare idiozie! Andreste denunciati per procurato allarme e terrorismo mediatico. Le scuole sono luoghi più che sicuri, l’istruzione è un diritto sacrosanto e solo tra qualche tempo scopriremo i danni psicologici che abbiamo procurato ai nostri giovani obbligandoli all’isolamento. La Dad è assolutamente fallimentare, piuttosto si costringano in casa coloro che sono a rischio e lasciamo vivere i giovani e la parte produttiva del paese.

    • Gentile signore o signora, (credo il suo sia anche un account falso) in merito alle notizie sui contagi da covid, riportate nel nostro articolo e che lei definisce idiozie, le comunichiamo che sono gia’ chiuse una sezione delle scuole della Giacomo Vitale, del Tecnico industriale, della Scuola Ventriglia e anche Raviscanina e l’elenco anche nei comuni vicini potrebbe continuare.
      Le comunico inoltre che sono 65 le persone positive a Piedimonte Matese, come emerge dal report dell’Asl Caserta e non di Casertasera .
      Come potrà facilmente intuire le idiozie le ha scritte lei senza nemmeno metterci la faccia ma nascondendosi da classico “leone da tastiera” (che scrive in modo aggressivo, talora insultando, offendendo, screditando o minacciando altri utenti n.d.r.). Quindi è lei che dovrebbe informarsi, prima si sparare cazzate e di diffamare un giornale.
      In merito alle scuole che lei definisce il luogo piu’ sicuro, non aggiungo altro le basteranno i numeri che le ho riportato. Per quanto riguarda la denuncia di procurato allarme aspettiamo fiduciosi. Noi rispettiamo tutti i pareri “gentile” anonimo ma lei non puo’ permettersi di diffamare un giornale. La prossima volta abbia il coraggio di firmarsi con nome e cognome o di contattarci a telefono e noi saremo ben lieti di confrontarci da persone civili, educate e rispettose dei giudizi altrui, anche dei suoi, pensi. Cordialmente.

    • Condivido la risposta del direttore del blog.
      A parte i toni con i quali lei si approccia è bene precisarle che:
      1. Quanto riportato dal blog è ESATTO!
      2. La DAD sarà in molti casi fallimentare ma è l’unica alternativa alla contingenza.
      3. I danni psicologici dei ragazzi ed il loro isolamento sociale sono privi di fondamento. I ragazzi si vedono in giro allegramente, in gruppi, davanti ai bar, tassativamente senza mascherina.
      4. Costringere a casa coloro che sono a rischio (anziani in primis) è ancora più assurdo perché, questa volta sì, farebbe una violenza ad una categoria di persone che hanno gli stessi diritti degli altri. Ma anche se, per assurdo, restassero chiusi dentro a contagiarli ci penserebbero quelli che sono andati in giro a briglia sciolta quando ritornano a casa.
      5. “lasciamo vivere i giovani e la parte produttiva del paese.” Beh, questa affermazione denota tutta la sua sensibilità.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: