CALCIO DILETTANTE, DI BUONO PARLA DEI DISAGI E DEI PROSSIMI PROGRAMMI

 Appena finita la stagione sportiva fra mille problemi, legati al covid, già si pensa  alla prossima a grandi ritmi. Giuseppe Di Buono, collaboratore e consulente sportivo, quest’anno in Eccellenza nella regione Basilicata per conto del C.S. VOLTUR 1921 dove ha lavorato benissimo e già molto corteggiato da altre società.

  • Un anno e mezzo difficile per la pandemia, il tuo parere sul calcio dilettantistico che tu conosci benissimo ?

“È stato un anno e mezzo molto duro-spiega Di Buono-  dove tanti ragazzi in tante categorie diverse  hanno dovuto abbandonare forzatamente il calcio giocato con grossi disagi. Ora si spera  che, con le dovute precauzioni,   a settembre si torni alla normalità”.

  • Lei ha fatto L’osservatore per il CFC Genoa in Calabria che esperienza è stata?

“Una bellissima esperienza dove sono cresciuto tanto avendo conosciuto persone che mi hanno insegnato tanto”.

  • Come dicevamo, quest’anno, sei stato in Eccellenza in Basilicata. Come è iniziata e soprattutto come si è presentata questa importante occasione?

“Diciamo che già tre anni fa ho conosciuto la piazza è il Presidente, avendo avuto la possibilità di poter portare alla società, insieme a un DS, un calciatore importante. Poi, grazie allo stesso presidente Mario Grande e a Mister Giovanni Morgillo ho avuto la possibilità di far parte di questa società proprio nell’anno del centenario. Ho   accettato l’incarico con grande entusiasmo ma poi, purtroppo  il covid  ha bloccato tutto”

  • Cosa bolle in pentola per la nuova stagione?

“C’è l’opportunità di collaborare con varie società tra eccellenza e Serie D ma sinceramente, guardo il progetto e non la categoria. Poi nello stesso tempo c’è un’intesa di collaborazione con un caro amico del Senegal che fa l’intermediario di un ex calciatore di serie A e Premier League, con il quale  collaboro per  collocare qualche giovane di prospettiva nel nostro Paese per farlo crescere. Ne è l’esempio l’attaccante GASSAMA.

Gassama è un classe 2000 ex EA GUINGAMP U19 (Francia) ha totalizzato 35 presenze, 11 gol, 7 assist è un calciatore possente,  un ottimo colpitore di testa e rapido, dove con la nazionale della Francia under 18 ha partecipate ai giochi del Mediterraneo”.

  • Ci sono altri giovani di prospettiva o ragazzi che meritano di giocare in categorie più alte?

“Ci sono tanti giovani che per un motivo o per un altro non hanno avuto la fortuna o la possibilità di esprimersi per il loro valore e parliamo di Under 2001 – 2002 –  2003. Poi ci sono tanti ragazzi che oggi giocano in Eccellenza ma meriterebbero di giocare in categorie superiori”.

About Redazione (10670 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: